Stefano Grifoni

Direttore pronto soccorso Careggi Firenze

Il prurito è una sensazione fastidiosa che induce a grattarsi. Può interessare varie parti del corpo, può essere notturno, può comparire dopo la doccia o dopo assunzione di farmaci o alimenti a cui siamo allergici. Psicologico è il prurito dei soggetti con malattie psichiatriche e psicogene quando si accompagna ad ansia, fattori emozionati e stress. Quello più comune è il prurito e il grattamento che origina da lesioni cutanee: Spesso ha cause banali, come la secchezza della cute o la puntura di un insetto. Un prurito localizzato in zone limitate della pelle, come in presenza di eczemi, psoriasi o orticaria in genere, preoccupa meno di un prurito generalizzato come in corso di insufficienza renale epatica e di malattie neurologiche o diabete. Il prurito notturno si osserva nei linfomi mentre quello scatenato da una doccia calda è tipico della policitemia, vera malattia caratterizzata da una eccessiva produzione di globuli rossi. In gravidanza il prurito può essere dovuto alla stasi biliare, oppure a dermatite polimorfa con comparsa di eritema, papule e manifestazioni simili ai pomfi dell’orticaria.

A volte grattarsi il naso o la fronte fa parte di situazioni in cui prevale l’insicurezza o la incertezza di risposta: ci si gratta la testa per affrontare grattacapi o quando si è sotto tensione. Stare a grattarsi vuoi dire anche stare senza fare niente in panciolle. Il paese di Panciolle è uno dei tanti luoghi immaginari nati dalla fantasia popolare: i suoi abitanti trascorrono la vita nell’ozio, mangiando a volontà, senza alcun bisogno di lavorare. Non so quante persone possono permettersi di provare la gioia di abitare a Panciolle…… e grattarsi tutto il giorno! La vita graffia con le sue delusioni. Rimane dentro di noi un prurito intenso che ce le ricorda, che poi le confonde con tante altre sensazioni e che infine il tempo riduce di intensità. Tutto svanisce come le punture delle zanzare: se resisti e non ti gratti passano.

Da La Nazione, Domenica 25 Febbraio 2018.