Cecilia Del Casino

Dal 7 al 9 settembre 2018 si è svolta la 42a Settimana del Miele nella Fortezza di Montalcino, Siena.

La mostra mercato è legata ad una delle più importanti competizioni nazionali d’apicoltura, lo storico Concorso dei mieli “Roberto Franci”, al quale partecipano ogni anno centinaia di appassionati e professionisti.

Dopo l’apertura della mostra, la mattina del 7 settembre, con una conferenza nazionale presso il teatro degli Astrusi, dal titolo APICOLTURA 2018: dalla cera alla pappa reale, nuovi e vecchi problemi, il pomeriggio è proseguito con l’assaggio di mieli italiani alla presenza di esperti degustatori e con la possibilità di visite guidate alle aziende apistiche locali.

Sabato 8 Settembre, si è svolta la premiazione dei vincitori del Concorso nazionale dei mieli “Roberto Franci” 2018 nelle sale interne della Fortezza. Al concorso  – organizzato da Asga, l’Associazione apicoltori di Siena, Grosseto e Arezzo, in collaborazione con l’Università di Siena e il riconoscimento dell’Albo nazionale degli esperti in analisi sensoriale del miele –  hanno partecipato apicoltori italiani e stranieri con mieli di origine italiana o europea prodotti nella stagione apistica 2018, con l’eccezione del miele di corbezzolo, di produzione autunnale, per il quale è stato possibile inviare campioni prodotti nel 2017. Ai mieli partecipanti sono richieste particolari caratteristiche per essere ammessi al concorso come estrazione da favi mediante centrifugazione, contenuto di acqua inferiore al 18%, contenuto di idrossimetilfurfurale inferiore a 10 mg/kg.

I campioni di miele con le elencate caratteristiche, sono stati successivamente valutati da un Panel di assaggiatori di mieli iscritti all’Albo degli Esperti in Analisi Sensoriale del miele. Ogni campione è stato giudicato nell’ambito della categoria dichiarata (monoflora, melata, poliflora), valutandone le caratteristiche olfattive, gustative e tattili (valutazione della forma e dimensione dei cristalli).

I mieli partecipanti potevano riportare soltanto la dichiarazione dell’origine botanica.

Parallelamente, da alcuni anni si svolge anche l’evento denominato – Le Città del Miele: “Il Miele del Sindaco” con la premiazione di un miele particolare che esalti il suo legame con il territorio d’origine. Più che un premio di qualità è il riconoscimento dell’identità territoriale, per rimarcare il valore della biodiversità ambientale che originano le tante e diverse fioriture italiane e che consentono all’Italia di essere l’unico Paese al mondo a vantare oltre 60 diverse tipologie di mieli. Per questa edizione 2018 è risultata vincitrice una melata di bosco presentata dalla Città del Miele di Calice al Cornoviglio (La Spezia) e prodotto dall’apicoltura Ribaditi.

Domenica 9 settembre, all’interno della fortezza si è svolto anche un minicorso per apprendere le prime nozioni di apicoltura, oltre al laboratorio “I gusti del miele” con la presenza di esperti degustatori.

Il Premio “Roberto Franci” da assegnare ogni anno, in occasione della Settimana del Miele a Montalcino, ai migliori mieli di produzione nazionale ed europea, ha lo scopo d’incentivare la produzione di qualità, promuovendo il consumo di miele presso il grande pubblico. A tal fine ai migliori mieli vengono assegnati attestati di qualità premiando i primi classificati di ogni tipologia. Le tipologie che non raggiungono il numero di 3 campioni presentati, sono raggruppate all’interno della categoria “Mieli Rari”, premiando anche in questo caso il primo classificato. Il comitato organizzatore invia in ogni caso a tutti i partecipanti i risultati delle analisi dei campioni ricevuti ed un giudizio di qualità al fine di contribuire al miglioramento qualitativo della produzione.

La promozione dei mieli viene assicurata ogni anno, sia attraverso la loro presentazione e degustazione alla Settimana del Miele, divenuta un importante punto d’incontro tra produttori e consumatori, ma anche attraverso la divulgazione, a mezzo stampa, dei risultati del Concorso.

Di seguito sono indicati i nomi dei produttori del primo, secondo e terzo miele classificato assoluto, indipendenti dalla tipologia di appartenenza e quindi vincitori del Concorso dei Mieli Roberto Franci, edizione 2018:

1° Classificato – Antica Apicoltura Gallurese (SARDEGNA) – Miele di Corbezzolo

2° Classificato – “Il miele di Roncs” di Mirko Muzzati e Silvia Tortora (FRIULI VENEZIA GIULIA) – Miele di Acacia

3° Classificato – Apicoltura Luca Finocchio di Luca Finocchio (ABRUZZO) – Miele di Coriandolo

Gli altri vincitori di categoria possono essere consultati direttamente sul sito di Asga.