Vincenzo Millucci

Siena,14 Aprile, Sabato Santo , Vigilia della Pasqua nell’Anno del Signore 1691
Appresso la dimora dell’emerito e chiarissimo professore Pirro Maria Gabbrielli

 Maestro, è arrivato quel giovane studente da Roma

Fatelo passare, su presto

Buona salute a voi, maestro

Ed anche a te Giovanni! Come vanno gli studi teologici?

Vanno, si vanno, ma non dimentico gli insegnamenti sui fenomeni naturali e la possibilità di frequentare la Curia Romana mi ha permesso di conoscere l’Archiatra pontificio, che vi saluta, non dimentica la natia Siena ed ha molto apprezzato il vostro proposito di realizzare qui una linea meridiana per il comodo dei cittadini senesi.

E i cittadini romani possona già usare quella di Santa Maria degli Angeli?

No, maestro, siamo ancora agli studi del canonico Bianchini, e posso affermare che l’impostazione è simile alla vostra. Un foro, in alto, sul muro meglio esposto al meridione, farà cadere una macchia di luce solare sul pavimento. Questa si muoverà così come il Sole si muove nel corso del giorno e al mezzodì esatto attraverserà una linea ben solida, opportunamente inserita tra le lastre, il meridiano.

E prevedono di indicare anche i giorni più importanti dell’anno, i solstizi e gli equinozi …

Oh si, certo ed anche i movimenti del Sole attraverso le costellazioni dello Zodiaco, ma è proprio qui che i calcoli si fanno difficili.

Anche per me e poi la meridiana di Siena dovrà essere più completa; ho in mente di praticare un foro, sul muro, sempre nella direzione del meridiano, ma dalla parte opposta a quella del mezzogiorno. Da li si potrà traguardare la Stella Polare e verificare se l’asse della Terra punterà verso di essa negli anni a venire.

Ma già Tolomeo ha parlato di uno scostamento, il moto di Precessione

Certo, ma è così lento che ci vogliono secoli per ottenere misure precise … lasceremo un bel compito da fare ai nostri successori …

Maestro, prepari una descrizione scritta del progetto

Ci proverò … e speriamo che i futuri Presidenti dell’Accademia sostengano gli sforzi dei soci appassionati di Astronomia

Ci saranno a Siena?

Mah, a Firenze sono quasi cinquanta anni che è morto Galileo e non c’è un solo … tetto … da cui puntare l’occhiale a canna verso il cielo

E’ vero. Non hanno permesso nemmeno di seppellire Galileo in Santa Croce

Giovanni, è anche per questo che stiamo formando un’Accademia che non serva solo agli scienziati per parlare tra di loro, ma che sia aperta alla diffusione delle vere conoscenze alla gente, a tutti

E come sarà possibile discernere il vero dal falso?

Le prove sperimentali, il confronto critico … sensate esperienze e certe dimostrazioni … è questo il Metodo Scientifico di Galileo

Maestro, cosa posso fare io?

Prosegui i tuoi studi … anche quelli del Bianchini, è bravo!

A proposito, Papa Innocenzo ha firmato da poco la Bolla che stabilisce, per tutta la cristianità, il giorno 1 Gennaio come inizio di ogni anno

Ecco vedi, e’ dal 1582 che abbiamo il nuovo calendario, finalmente in buon accordo con il moto del Sole e l’alternanza delle stagioni, ma non si riesce proprio a convincere stati, e singole città, ad accordarsi sulla data nella quale far cominciare l’anno. Pensa tu: a Pisa il 25 Marzo, a Venezia il 1 Marzo, in Sardegna il 1 Settembre …

Ma ora c’è la Bolla …

Sì Giovanni, ma anche l’Accademia dei Fisiocritici … al lavoro!!